La Zona di Origine

SARDEGNA MARE jpg

La Sardegna è la seconda isola del Mare Mediterraneo per estensione e densità di popolazione ma è anche un mini continente per le notevoli varietà di ambienti naturali ed umani che la caratterizzano.

La specificità della nostra isola risiede soprattutto:

1)    nelle particolari condizioni ambientali e climatiche;

2)    nella antichissima vocazione agro-pastorale fortemente radicata nel territorio.

SARDEGNA ULIVO SECOLARE

Molti aspetti naturali scomparsi in altre zone della penisola, in Sardegna si sono potuti conservare: coste solitarie, montagne, foreste, animali rari e piante endemiche. Il clima, tipicamente mediterraneo è mite d’inverno e caldo d’estate: le precipitazioni sono più frequenti nel nord dell’isola e nel versante occidentale e globalmente le giornate di pieno sole variano da 200 a 230 nel corso dell’anno. Il clima è inoltre particolarmente condizionato dagli influssi del mare e dai forti venti che soffiano regolarmente sul territorio in ogni stagione. I boschi coprono circa il 18% della regione; la vegetazione boschiva è caratterizzata soprattutto dalla presenza del leccio e della roverella. Nelle zone costiere e nel settore centro – orientale si trovano in prevalenza ginepri e olivastri. In tutto il resto del territorio si trovano vastissime distese cespugliose di lentisco, cisto e corbezzolo e molte altre specie floristiche selvatiche tipiche dell’isola.

SARDEGNA PASCOLO NURAGHE

Sin dai tempi Nuragici poi, l’allevamento degli ovini costituisce per buona parte della popolazione dell’isola la principale, quando non l’unica fonte di reddito ed il settore agro-pastorale insieme a quello della trasformazione lattiero-casearia ovina è ancora oggi tra i settori trainanti – per numero di addetti e fatturato della realtà socio-economica del territorio.

SARDEGNA STORIA

Il  legame della DOP con la sua Zona di Origine

Le precipue caratteristiche del Pecorino Sardo DOP sono senz’altro determinate dalla combinazione di fattori naturali e umani, propri della zona d’origine.

SARDEGNA PASCOLO NATURTALE

Le particolari condizioni ambientali e climatiche fanno sì che la zona di origine del Pecorino Sardo sia particolarmente vocata al pascolo e che i prati naturali, ricoperti da una variegata vegetazione cespugliosa rappresentino una importantissima fonte alimentare per gli ovini allevati nell’isola, conferendo particolari qualità al latte destinato al prodotto finito.

fase del processo: rottura della cagliata

Inoltre la grande abilità e l’indiscussa competenza dei mastri casari impiegati nel settore della trasformazione ovina in Sardegna hanno consentito di coniugare perfettamente gli insegnamenti di una tradizione antichissima con le moderne conoscenze e tecnologie, riuscendo così ad esaltare le caratteristiche organolettiche e sensoriali del Pecorino Sardo.